Stanza “Ansie”: chiamata di soccorso, siamo rimasti in 2


Qualcuno vuole aggiungersi??

  1. #1 di bruttini il settembre 6, 2008 - 2:08 pm

    stanza “?” – Conteniamo le vostre ansie. Venite da noi.

  2. #2 di malus2008 il settembre 6, 2008 - 2:12 pm

    una risorsa si è automobilitata e giunge. Ma ci sono novità….

  3. #3 di fabiobrunazzi il settembre 6, 2008 - 2:15 pm

    Ma qui c’è molto più posto. Venite da noi.

  4. #4 di fabiobrunazzi il settembre 6, 2008 - 2:17 pm

    Abbiamo ricevuto da entrambi i gruppi una richiesta di incorporazione.

  5. #5 di bruttini il settembre 6, 2008 - 2:24 pm

    proviamo a interfacciarci così a prescindere dal luogo fisico

  6. #6 di bruttini il settembre 6, 2008 - 2:29 pm

    bisogna essere multithinking: scambiare dal vivo e in contemporanea on line. è una gran fatica. e poi è un problema di età. i giovani sono + abituati.

  7. #7 di malus2008 il settembre 6, 2008 - 2:50 pm

    Quanto successo è sentito come stimolante e molto “in tema”: forse la difficoltà è quella di rinunciare ad una leadership? Le leaderlessorganization esistono solo nel qui ed ora, se ciascuno si lascia un po’ andare….? Poi prevalgono gli aspetti formali, organizzativi.
    C’è comunque esigenza di chiarezza di definire meglio ciò di cui si sta parlando, fare una riflessione più puntuale sui diversi tipi di community, di organizzazioni in rete. (Anche se solo nuotando…)

  8. #8 di malus2008 il settembre 6, 2008 - 3:20 pm

    Se c’è qualcosa da costruire insieme cambiano le dinamiche?
    Il tema delle regole: devono esserci prima oppure si rinegoziano continuamente nel fare?
    Leaderless è in relatà un modo per dire che la leadership è realmente circolare? in questo contesto il leader è un catalizzatore che opera e poi si fa da parte lasciando che altri assumano responsabilità?
    Un “caso”: in un contesto organizzativo l’autorità ha offerto uno spazio autonomo (da lei) per creare una community per discutere ed elaborare alcuni problemi di ruoli organizzativi. Lo spazio protetto ha consentito lo sviluppo di leadership distribute su aspetti specifici ed ha permesso che si portassero in quel contesto (ed elaborassero) problemi organizzativi prima “da corridoio”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: