1. #1 di bruttini il febbraio 14, 2011 - 4:16 pm

    In realtà per i greci esistevano 4 concezioni del tempo. Oltre alle due che hai citato vi erano anche aion e hora. Oggi prevale Hora: l’istante la frammentazione. Per tale motivo si è passati dal progetto alla narrazione che è sense making e cioè sguardo retrospettivo. A noi nuova periferia non rimane che questa concezione passatista, poiché non possiamo più permetterci i progetti. Per quanto riguarda il dialogo mi sembra di aver capito che sia tanto più possibile quanto maggiore è la strutturazione dell’identità. Con il rischio che come dice Aime che la cultura forte favorisca un rigetto dell’altro. Insomma il dialogo – come la pace – è nella terra di mezzo.

  2. #2 di stefano delbene il febbraio 18, 2011 - 12:29 am

    Trovo il commento di Paolo (Bruttini) venato da quel pessimismo (che forse in altri tempi si sarebbe definito “della ragione”) che ci pervade, a meno che non si voglia assomigliare a quei simpatici personaggi che, nella versione on line di un quotidiano italiano (credo si capisca subito di quale si tratta)fanno da testimonial ad un percorso formativa che porterà coloro i quali lo intraprendono “necessariamente” a guadagnare facendo il trader, al di fuori delle proprie attività lavorative o professionali. Purtroppo il senso comune vede il mondo digitale come il luogo che fonisce prevalentemente opportunità di questo tipo, la speculazione legata al tempo zero, l’asimmetria informativa che favorisce il filibustiere, l’etica che diventa solo moralismo.
    E si finisce quindi per cadere nel passatismo o in un neo-luddismo altrettanto sterile. Nel quale si finisce quasi per rimpiangere Charlot ed i suoi chiari ed afferrabili nemici.

  3. #3 di fabiobrunazzi il febbraio 18, 2011 - 3:34 pm

    Sì esiste un rischio che il tempo online si trasformi in un non-tempo, disarticolato dalla produzionee dal lavoro inteso come fatica (nel senso di Jaques). Si rischia addirittura una deriva egoica e narcisistica tanto che oggi la Rete è vista come strumento di self-promotion, l’importante è promuovere la propria immagine.
    Io lo vedo anche come luogo della progettualità, come piattaforma per testare le idee, dove creare cultura. Trovo difficile sposare una visione neo-luddista quando oggi la tecnologia è sempre più a basso costo e le possibilità di interazione vanno al di là delle barriere sociali, economiche e geografiche. E’ solo una teoria ma credo che questa resistenza costituisca una sorta di difesa alle tendenze schizofreniche e alla moltiplicazione delle identità che questo nuovo modo di relazionarsi impone. In attesa di nuovi pattern comportamentali efficaci ci tocca stare nel mezzo.

  4. #4 di Paolo De Caro il febbraio 18, 2011 - 7:01 pm

    l’online non é buono né cattivo, é uno spazio, ha origine spaziale dinamica (connessione).
    la dimensione temporale, produttiva o no, comincia a scorrere se vi cali un’idea. altrimenti, se fruisci passivamente, il web é un broadcasting MOLTO invasivo, un in-trattenimento nel tempo.
    la questione é: hai un’idea? altro che luddismo e schizofrenia🙂

  5. #5 di aaaideecercasi il maggio 1, 2011 - 5:16 pm

    Buongiorno a tutti. Desideriamo segnalare l’apertura di un nuovo Blog volto ad aiutare tutti coloro che hanno idee da sviluppare e da trasformare in un buon business. Non sempre chi ha buone idee ha anche i mezzi, struttura, supporto e denaro, per realizzarle. Il nostro intento è quello di concorrere significativamente agli altrui propositi trasformando le loro idee in un comune business.
    http://aaaideecercasi.wordpress.com
    Grazie per la Vostra ospitalità.
    p.s: se dopo aver visitato il nostro Blog, lo ritenete interessante, segnalatelo ad altre persone. Favorevoli ad uno scambio in Blogroll.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: